Complete Inhuman

Ciao.

Giu 19

Insomma pt. 2

..e i mostri goblin assaltano le piazze
con le loro preistoriche urla,
mugugnii e versi animaleschi
intervallati da grida e suoni di tromba,

il caos.

Fate a gara a chi per primo fa travasare la mia bile? 


Insomma pt.1

Il porre limite ad una visione libera,
il chiudervi in voi e nella vostra visione libera,
l’imbarazzante presunzione di credervi liberi pensatori
e la merda sotto le scarpe. 


Maggio 9

L’irraggiunto è l’omino che risiede in ognuno di noi, ciò che vorremmo essere e che saremo nel giusto incontro tra sogni mentecatti e realtà arrugginite.
Diventiamo l’irraggiunto quando non abbiamo modo di terminare il nostro tragitto.
L’irraggiunto è ira contro l’esistenza, contro il vostro tentativo continuo ed inutile di dare un senso poco più che fiacco alla vostra miserevole permanenza in questo universo.
L’irraggiunto è ira contro chi può e non fa.
L’irraggiunto è il controsenso di chi era pieno di vita e la vita non l’ha più.


Le urla si sostituiscono facilmente ai bei momenti, se ne nutrono, finchè non restano che loro nella memoria. Ma in ciò che faccio ci sarà sempre un po’ di te, irraggiunto.


Spero di spegnermi
e nel totale silenzio
non incontrare nessuno
solamente io e ciò che dovrei essere
fino all’eterno motore dell’universo.
Per voi sarò l’irraggiungibile,
per me sarà l’irraggiunto,
nel totale dolore vostro
io sarò,
nelle vostre totali urla
io vivrò e morirò. 


Ott 28

Calma essenziale
dopo l’alterazione.


Ott 26

La mia anima sporca si discioglie in questo cielo
gonfio, vuoto e tacito.


Ago 23

Gogol

[…] E spesso, inaspettatamente, in un luogo sperduto e dimenticato, nella più solinga delle solitudini, capita di incontrare una persona, la cui conversazione ti scalda l’anima e ti fa obliare le strade impervie, i giacigli inospitali, la vanità del fragore del tempo presente, la fallacia delle illusioni e degli inganni umani. Vivamente s’incide nella mente, una volta per sempre e per tutta la vita, la serata così trascorsa, di cui la memoria fedele riterrà ogni cosa: chi era presente, il posto dove ognuno stava seduto e che cosa ognuno avesse in mano, ricorderà le pareti, gli angoli, ogni minuto particolare. […]


Lug 28

Entrare in un centro commerciale per comprare un completo per un matrimonio e uscire con un libro.


Anima morta

Subirò la mia leggerezza in mondovisione,
leggerezza immonda
su tutte le strade,
gracile come tempesta,
pioggia antisonante
come non mai…
assurda, sorda,
la mia permanenza quì,
si addensa di silenzi
prima di andar via…
e resterò solo
con la voglia di guardarvi negli occhi,
un universo,
per poi sputarci sù,
inavvertitamente,
sgranchirmi le ossa,
allungarmi all’inverosimile
ricontraendomi infine,
polverizzandomi dall’interno,
esattamente come ciò che porti dentro:
la tua anima morta inarrivabile.


Lug 6

Una rivoluzione al contrario (ovvero, come mandare a puttane ogni parvenza di metrica da ubriachi)

Mi svuoto,
mi sembra di svuotarmi dal nulla,
credo fermamente in me
eppure credo di poter morire domani,
mi sveglio la notte,
tento di sopprimere ogni desiderio
di selezione naturale…

MORIRAI MANGIANDO!

nuda la persona,
piena la pancia
parla, parla, parla
non ti ascolto! 
non comprendo la tua lingua, fortunatamente.

Sbuffo silenzioso di un ferro da stiro,
è il massimo lamento a cui…aspiri (?)…
aspirazioni, queste sconosciute!
Dai la tua maternità
a chi può farne buon uso…

VENDI UTERI E SPERMICIDATI!

Fai acquistare
un po’ di ritmo
a questo manuale.
Riunitevi in comizi
sul viver sani e belli
e nuclearizzatevi…

UNA RIVOLUZIONE AL CONTRARIO

forma alternativa
per gente alternativa come voi…
…beh, yes.

E gracchierà il vostro,
stupido,
cielo verde,
mentre cade giù…
…nè speranza, nè…speranze!
A me! Fagocita anime che non siete altro… 


Giu 21

SIAMO CIBO PER LAVA

Docile saggio PARLAMI,
PRIORITÀ (!)
rimbalzano come interferenze
tra queste mura:
MI MANGIANO (!)
tento allegramente
un sotterfugio
è vivo sotto di me !
…dannatamente vivo
il lento muoversi della terra
e il dispiegarsi di foglie millenarie:
ANNEGHEREI IN ESSE (!)
fino a putrefarmi
a diventare parte:
BRACCIO, GAMBA, CELLULA (!)
nella mia immunità
alla civiltà
trambusto mite di sagnola
mi infanga di forme
GIOCHI DA BAMBINO IN FASCE (!)
vincere pupazzi a testa in giù,
parte di un delirio insensato
che voglio portino
alla terra,
alle acque,
solo rifiuti
che saranno inghiottiti,
solo questo,

SIAMO CIBO PER LAVA.


Giu 14

COMPLETE INHUMAN

(Sonic Youth)


Giu 13

Comparse e finti stunt-man

Svogliatezza nell’inseguire i propri sogni
DI FRONTE A VOI
costruite canzonette d’amore
d’amore di fregne e cazzi, altroché !
Viscidamente mi perplimi
strisciando tra luci a intermittenza
mentre un assassino balla!
Notte buia questa, non credi?
Vale la pena assistere,
nuovamente,
all’alba? Lo credi?
Sedute sul verde - non ancora verde -
sono un’icona nera
mentre il sole sale sù,
timidamente illumina:
solo questo - episodio ipotetico -
eliminerei tutto il resto

GRAZIE, PAGAMENTO ALLA CASSA
ANCHE LA SPERANZA HA UN PREZZO?

Se sì, prenditi tutto,
anche i miei motivi…
lasciami sperare
mi servirebbe un po’, a volte.

Massiccio vento sulla fronte
vorrei terminasse
e camminare senza tempo
su strade bagnate…
Dov è?
L’aria è tesa,
più dei miei nervi bambini
che si instradano tra le vie del mondo
e cercano
zolfo e preci
per me non fa più differenza
PERCHÈ RESTERÒ SEMPRE SVOGLIATO E PERPLESSO
per tutti voi,
al vostro posto,
a guardare questo immenso film di comparse e finti stunt-man.


Giu 9

In un baratro

Sono al centro
di una caduta,
non sento
nient’altro
che il tuo sapore
allontanarsi…
e mi rincorro
in spazi nel vuoto,
provandomi a spiegare
abitudini insane.
Cieli bianchi,
foreste vuote,
allontanami…
il senso
di un’esistenza
in un baratro.
Non riesco a camminare
in mezzo a tutto questo…
buio.
Provando a respirare
tutto ciò che lascerai.


Pagina 1 di 2